Psicologia dell’alimentazione

Cos'è la Psicologia Alimentare?

La psicologia del comportamento alimentare agisce su meccanismi psicologici che influenzano la maniera di alimentarsi delle persone.

Negli ultimi decenni il numero di persone con problemi di peso è costantemente aumentato. 

Ogni anno nascono nuove diete che promettono risultati miracolosi! Si dimagrisce molto in fretta, ma non si modificano le abitudini alimentari e le emozioni sottostanti a tali comportamenti. Se non si lavora sui meccanismi psicologici sottostanti si rischia di riprendere il peso perduto altrettanto velocemente. Si crea in questo modo un circolo vizioso di “dipendenza” dalla dieta e si rischia la cosiddetta “sindrome dello yo-yo” in cui il successo alimenta l’insuccesso attivando una sequenza disfunzionale:

  • si riesce a stare a dieta e perdere chili
  • si rimane in equilibrio per un po’
  • poi, inesorabilmente, si perde il controllo e si ingrassa di nuovo

Il tutto in un ciclico ripetersi nel tempo, sempre in equilibrio precario.

Chi è lo Psicologo Alimentare?

Lo psicologo alimentare è una figura specilizzata nei meccanismi psicologici che influenzano il modo di alimentarsi e nei disturbi alimentari.

L’obiettivo di ogni intervento è il benessere dell’individuo. Questo viene raggiunto con l’aiuto di diverse tecniche specifiche relative al rapporto con il cibo e l’alimentazione.

In che può esserti utile lo Psicologo Alimentare?

Lo psicologo alimentare agisce sulle abitudini e sulla gestione emotiva dei comportamenti legati al cibo, restituendo alla persona il potere di autoregolarsi.

Corso online per psicologi

Articoli sulla psicologia alimentare