Scopri i vantaggi di utilizzare il Coaching Nutrizionale

Il Team di Pianeta Psicologia

Le discipline del coaching si sono fatte strada nella nostra vita quotidiana, ma come può il coaching nutrizionale migliorare la qualità della vita dei tuoi pazienti?

Che cos'è il coaching nutrizionale?

Per conoscere le origini di questa disciplina dobbiamo tornare agli anni 70 negli Stati Uniti . Timothy Gallwey ha osservò che gli atleti non dovevano superare solo ostacoli fisici, ma anche mentali. Pertanto, sviluppò una metodologia di lavoro per aiutarli a superare i loro blocchi emotivi.

Il coaching è nato con Gallwey, ma, a poco a poco, altri professionisti hanno capito i vantaggi e lo hanno adattato. Sono emersi life coaching, coaching sportivo, coaching aziendale … e coaching nutrizionale.

cosa è il coaching nutrizionale

Uno dei dubbi che sorge quando parliamo di questa disciplina è se sostituisce il professionista sanitario.

E la risposta è no; Il coaching nutrizionale non è un titolo professionale, ma una competenza aggiuntiva che i professionisti possono aggiungere al loro titolo. Per questo è importante precisare che studiare coaching nutrizionale non abilita a svolgere alcuna professione. Per poter lavorare è necessario avere il relativo titolo professionale abilitante.

Le competenze di coaching possono aiutare qualsiasi professionista a migliorare il proprio lavoro.

Qualsiasi professionista della salute può studiare il coaching nutrizionale:

collaborazione psicologo e nutrizionista

Qualsiasi professionista della salute può studiare il coaching nutrizionale:

  • Dietologo
  • Nutrizionista
  • Psicologo
  • Personal trainer

Il coaching nutrizionale è una disciplina complementare che guida il percorso nutrizionale, fornendo le risorse, la motivazione e la compagnia per raggiungere gli obiettivi.

I tre pilastri del coaching nutrizionale sono:

Compagnia

Il processo è personalizzato per ogni persona ed è visualizzato come un percorso. Il coach accompagna ogni passaggio, fornendo gli strumenti necessari per superare gli ostacoli.

Impegno

L’impegno è una qualità necessaria per raggiungere gli obiettivi. Il percorso per raggiungerli può essere difficile, ma, con l’impegno del coach e del paziente, raggiungere l’obiettivo è un obiettivo sempre più realistico.

Sfida

Non parliamo solo della sfida personale del paziente, ma anche delle sfide che il coach propone. Lo scopo di queste sfide è quello di imparare gli strumenti per assumersi le proprie responsabilità e imparare ad essere autonomi. 

Vuoi approfondire?

Scarica Subito il nostro ebook “Psicologia Alimentare, Tecniche e strumenti di lavoro

Chi va da un coach nutrizionale?

Ci sono molti motivi per andare da un coach nutrizionale. Per esempio:

  • Preoccupazione per il cibo e il peso
  • Incapacità di mantenere una dieta
  • Desiderio di vivere una vita sana
  • Volendo migliorare le abitudini alimentari 
  • Uso del cibo come sostituto emotivo
  • Volendo migliorare la qualità della vita

Queste sono solo alcune delle aree in cui un coach può aiutare. 

Uno dei grandi vantaggi del coaching nutrizionale è l’esperienza personalizzata. Nelle palestre troviamo personal trainer che creano piani individuali. Il coach nutrizionale lavora in modo simile. 

chi va dal coaching nutrizionale

Uno dei risultati più tangibili di questa disciplina è il cambiamento dello stile di vita del paziente. L’obiettivo è che imparino a superare gli ostacoli, a migliorare il loro atteggiamento e a diventare più consapevoli. 

In cosa puoi contribuire?

Abbiamo già accennato ad alcuni dei vantaggi della formazione come coach nutrizionale. Una caratteristica distintiva di questa disciplina è l’obiettivo di dare al paziente gli strumenti per essere autonomo. 

Il coaching nutrizionale non dovrebbe essere visto come una disciplina isolata, ma piuttosto come un insieme di diverse aree. Il professionista che viene formato a questo insegnamento deve avere una caratteristica in mente: mettere il paziente come priorità. La metodologia del professionista non è imposta, ma il coach deve essere in grado di adattare il suo modo di lavorare ad ogni paziente. 

Una volta che il problema del paziente è chiaro, il coach nutrizionale può fornire i mezzi necessari affinché il paziente inizi ad essere consapevole, sia motivato a raggiungere i propri obiettivi e sia in grado di realizzare un piano d’azione a livello personale. 

coaching nutrizionale

Non solo si lavora sui comportamenti alimentari, ma anche sui comportamenti quotidiani. Come proposto da Gallwey nella sua metodologia di coaching, il coach nutrizionale deve cercare blocchi emotivi. A livello mentale ed emotivo, la formazione in psicologia può essere una base ideale per questa disciplina. 

Fornendo l’adeguata educazione nutrizionale e la motivazione per superare gli ostacoli, il processo di cambiamento diventa una realtà.  

I vantaggi dell’apprendimento di sane abitudini alimentari da parte del paziente sono numerosi. Tra loro ci sono:

  • Riduzione della perdita di memoria
  • Aumento dell’energia
  • Riduzione dei livelli di colesterolo
  • Riduzione dello stress
  • Migliore sistema immunitario
  • Migliore sistema digestivo

Un coach nutrizionale può aiutare il paziente a ottenere alcuni di tali benefici. Il comportamento alimentare ha anche un impatto sulla salute mentale, poiché uno dei motivi più comuni per cercare un coach nutrizionale è il peso. Il fatto che il paziente abbia gli strumenti necessari per essere autonomo può avere un impatto sul miglioramento dell’autostima, della salute e del benessere. 

Il coach nutrizionale fornisce un piano d’azione che si traduce in un percorso che il paziente deve seguire. Come una dieta, il paziente deve essere consapevole che si tratta di un processo lungo. L’obiettivo di questo è che il paziente mantenga i comportamenti appresi anche senza l’aiuto del professionista. 

benefici del coaching nutrizionale

In tutto questo articolo abbiamo menzionato diversi benefici del coaching nutrizionale. Qui di seguito ne evidenziamo alcuni tra i più preziosi per il paziente:

  • Perdere peso e saper mantenere il peso forma
  • Conoscere se stessi
  • Imparare a diversificare la dieta
  • Nessun senso di colpa a pranzo
  • Incorporazione dell’attività fisica 

L’importanza di mantenere una dieta sana e una vita attiva è molto comune nella nostra società. Ciò che non è così comune è tenere presente che non si tratta di soluzioni a breve termine. Molti problemi con le diete che diventano popolari sono la loro promessa di risultati immediati, senza fornire le sane abitudini alimentari necessarie per mantenere tali risultati. 

La figura del coach nutrizionale svolge questa funzione; non solo si imparano i comportamenti alimentari, ma si impara anche a gestire meglio le emozioni con un atteggiamento positivo e senza perdere la motivazione. 

In relazione a questa disciplina, è importante menzionare anche altre aree della psicologia alimentare che possono arricchire il professionista. La definizione di obiettivi raggiungibili vi aiuterà a rendere accessibile il piano d’azione, mentre sapere come motivare il paziente può fornirvi gli strumenti necessari affinché il paziente sia in grado di seguire il piano. 

Vuoi approfondire?

Se vuoi approfondire il coaching nutrizionale o l’area della psicologia alimentare,

non esitate a scaricare il mio ebook.

Il coaching nutrizionale

Organizzare il primo incontro in maniera efficace, Sviluppare consapevolezza e responsabilità nel paziente

Come fissare obiettivi realizzabili

Impara tecniche efficaci per concordare gli obiettivi con il paziente

Motivare il paziente

Come si motiva il paziente? Impara tecniche per far si che il tuo trattamento abbia successo

Il diario emotivo-nutrizionale

L’integrazione tra nutrizione e psicologia