Siamo ciò che mangiamo…. ma ce ne rendiamo conto?

Pubblicato da Mila Ferrari il

Nutrizione consapevole come chiave del benessere psico fisico

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è emozione-vien-mangiando.jpg
Scrivi una didascalia…

Stiamo organizzando un festival della psicologia alimentare. Vuoi sapere di più su come la psicologia influenza il tuo modo di alimentarti?

CLICCA QUI

“L’uomo è ciò che mangia”. Questa celebre frase di Feurbach (noto filosofo tedesco) scritta nel 1862, oggi  viene spesso associata all’importanza di avere una nutrizione consapevole.

Viviamo in una società in cui non vi sono limitazioni per quanto riguarda l’accesso al cibo e la scelta degli alimenti. Per questo spesso trascuriamo la cura della nostra alimentazione, non considerandola parte integrante del nostro benessere psicologico. In realtà, molteplici studi sottolineano come diverse attività di prevenzione possano passare anche da una buona educazione alimentare.

Oggi più che mai, il cibo riveste significati che vanno ben oltre la sua funzione nutrizionale.

Il comportamento alimentare, infatti, porta con se un elevato valore simbolico.

L’atto di mangiare è un processo psicologico, influenzato da norme relative al contesto sociale e dal nostro atteggiamento nei confronti del cibo. Rispecchia il nostro modo di essere e come ci rapportiamo con il mondo.

Eppure, nonostante il cibo dica così tanto di noi e sia così carico di significati simbolici, sociali e relazionali, raramente riceve l’attenzione e la cura che merita, anzi, viene gestito in maniera approssimativa e con scarsa consapevolezza.

Ma cosa si intende quando si parla di nurizione consapevole?

Molti ritengono che il termine consapevolezza sia riferito solamente alla conoscenza, quindi all’essere al corrente di ciò che si sta facendo.

Questo è sicuramente un elemento importante, ma in questo caso ci si riferisce anche ad altri aspetti più complessi e impegnativi.

Essere più consapevoli significa infatti, dirigere la nostra attenzione in modo intenzionale a ciò che si sta facendo in ogni momento, anche mentre mangiamo.

Le nostre giornate sono frenetiche e sempre di corsa, tanto che può capitare di mettersi a tavola e ritrovarsi in un attimo dall’avere il piatto pieno all’avere il piatto vuoto senza neanche essersi resi conto di quello che si stava masticando.

Questo accade perché siamo spesso totalmente sconnessi da quello che facciamo, soprattutto mentre mangiamo.

Mangiare senza essere pienamente consapevoli e presenti a se stessi può portare ad alimentarsi in modo scorretto e toglie anche gran parte del piacere che il cibo dovrebbe portare con se.

Nutrizione consapevole significa agire invece con maggiore consapevolezza. Questo apporterebbe grandi benefici sia per il nostro benessere fisico che psicologico.

Alimentarsi in modo consapevole vuol dire quindi essere attenti e presenti a se stessi attimo dopo attimo: dalla scelta del cibo, alla sua preparazione fino a quando lo si mette in bocca per assaporarlo masticarlo e ingerirlo.

E’ un processo complesso che richiede un notevole impegno ma che, una volta fatto nostro, ci permette di sintonizzarci con i nostri sensi ma anche di riconoscere e gestire al meglio le sensazioni di fame e sazietà nonché di osservare le emozioni e i pensieri legati al cibo e come questi possono portarci ad alimentarci in maniera scorretta o inconsapevole.

Per tornare alla citazione iniziale, cosa mangiamo è sicuramente di importanza fondamentale per il nostro benessere psicofisico ma non bisogna sottovalutare anche come mangiamo, che diventa di cruciale importanza al fine di mantenere un rapporto sano ed equilibrato con il cibo senza privarci dei suoi piaceri.


Mila Ferrari

Laureata con lode in Psicologia Cognitiva presso l'Università di Bologna. Specializzanda in psicoterapia cognitivo comportamentale. Specializzata in psicologia alimentare. Ricevo presso il mio studio a Reggio Emilia dove mi occupo di supporto psicologico alla dieta e psicologia dell'alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *